Mesi di selezioni, centinaia e centinaia di prodotti assaggiati e valutati per arrivare alla selezione dei finalisti al FICO di Bologna la rassegna di formaggi italiani si conclude perciò qui nel cuore della gastronomia nazionale, durante tutta la durata dell'evento  anche il pubblico ha avuto la possibilità di esprimere le proprie preferenze contribuendo alla selezione dei 33 finalisti, poi esaminati e votati dalla giuria finale composta da esperti e operatori del settore.

Mesi di selezioni si, ma anche mesi di stagionatura in Caveau e anni di preparazione contraddistinguono le note aromatiche del nostro Puzzone di 300 giorni, " chel vece " come diciamo noi qui in quel di Predazzo dove ha sede la produzione, un lavoro che và avanti ormai da anni e porta la tradizione casearia di Moena in vetta assieme ai migliori formaggi d'Italia.

Grande orgoglio per questo riconoscimento, grande felicità del nostro Ugo che poco prima della pensione dopo anni passati a coccolare i formaggi del caseificio può stringere con mano la tanta acclamata statuetta e mentre scattiamo qualche foto con il suo tono ironico e amichevole mi dice " gherelo dubbi ? " no Ugo dubbi non ce ne sono mai stati.

WSDFASD

Portato a casa il risultato siamo già pronti per l'anno a venire, guardiamo con fiducia la gang del formai mentre estrae la cagliata del prossimo lotto di Puzzone di Moena DOP, squadra che vince non si cambia...avanti tutta.